Tempo di premi internazionali in casa Bisol

Le etichette simbolo del Prosecco Superiore Docg conquistano la critica dei maggiori concorsi enologici internazionali

A cura di Alberto Leoncini

Nei primi mesi del 2018, Bisol riporta eccellenti risultati in occasione dei principali concorsi internazionali, conquistando il titolo di Best Sparkling Wine of the World, 6 medaglie d’oro, il punteggio più alto assegnato ad un Prosecco dalla testata Falstaff ed altri importanti riconoscimenti, dalla rivista Robert Parker Wine Advocate alla guida Gilbert&Gaillard.

“Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti dai nostri vini – ha commentato Gianluca Bisol, Presidente della Bisol Desiderio & Figli – tanto più perché arrivano in un momento per noi fondamentale. Solo pochi mesi fa abbiamo deciso di intraprendere un progetto ambizioso: abbiamo rivisitato completamente la gamma dei prodotti e l’immagine della marca puntando tutto sul Prosecco Superiore; abbiamo quindi dato vita alla nuova era di Bisol. Raggiungere i vertici dei massimi concorsi enologici internazionali non solo ci lusinga, ma ci spinge ancora di più a credere che questa sia la strada giusta e a investire le nostre energie per valorizzare l’eccellenza del Prosecco Superiore Bisol attraverso un linguaggio che racconti le nostre radici con uno sguardo al futuro”. Di seguito i risultati che hanno premiato l’impegno della cantina Bisol, sempre più un punto di riferimento per il Prosecco Superiore di Valdobbiadene a livello internazionale:

ROBERT PARKER WINE ADVOCATE
L’autorevole rivista americana Robert Parker Wine Advocate ha premiato due etichette Bisol assegnando 90 punti al Bisol Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Docg 2016 e 89 punti al Bisol Molera Valdobbiadene Prosecco Superiore Extra Dry Docg 2016. Dei 123 vini degustati dalla wine critic Monica Larner, solo 10 hanno ottenuto un punteggio uguale o superiore ai 90 punti.

THE BEST WINE OF THE WORLD COMPETITION
Ottimi risultati confermati anche da The Best Wine of the World Competition, la manifestazione organizzata da Tastingbook.com e considerata la più grande competizione vinicola del mondo per numero di vini partecipanti, consumatori e giudici internazionali.

Il Bisol Private Cartizze Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dosaggio Zero Docg 2013 è stato premiato come Best Sparkling Wine of the World.

Il Bisol Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Docg 2016 è stato premiato come Best Buy Sparkling Wine per il miglior rapporto qualità-prezzo.

FALSTAFF TROPHY – TUTTO PROSECCO
La rivista tedesca Falstaff con l’approfondimento “Falstaff Trophy – Tutto Prosecco” ha visto ai vertici della classifica cinque prodotti della cantina Bisol.

Con 94 punti, il Bisol Cartizze Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dry Docg 2017 ha ottenuto il punteggio più alto assegnato dalla rivista.

Bisol Private Cartizze Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dosaggio Zero Docg 2014 – 93 punti Bisol Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Docg 2017– 92 punti

Bisol Relio Rive di Guia Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Docg 2017 – 91 punti

Jeio Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Docg – 90 punti.

SOMMELIER WINE AWARDS
Anche il Sommelier Wine Awards, il prestigioso concorso britannico punto di riferimento per il canale on-trade, ha premiato la qualità delle etichette Bisol assegnando al Bisol Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg 2016 la medaglia d’oro nella categoria Prosecco.

GILBERT&GAILLARD INTERNATIONAL COMPETITION
L’importante guida francese ha premiato le etichette Bisol con ben 5 medaglie d’oro:

Il Bisol Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg 2017 e il Bisol Relio Rive di Guia Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg 2017 hanno ottenuto la medaglia “Oro + 90” con 92 e 90 punti. Il Jeio Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, il Bisol Molera Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg 2017 e il Bisol Crede Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg 2017 hanno ricevuto la medaglia d’oro con rispettivamente 89, 88 e 87 punti

INTERNATIONAL WINE CHALLENGE (IWC)
Il Bisol Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg 2017 firmato Bisol è l'unica bollicina italiana ad aver conquistato 96 punti alla trentaquattresima edizione dell’IWC, una delle competizioni internazionali più prestigiose.
Torna alla pagina precedente